Consorzio Industriale del Lazio e delle Marche: stanziati 136 Milioni di euro a Fondo Perduto

I soggetti che possono fare richiesta di finanziamento a fondo perduto sono tutte le imprese ubicate nei territori comunali di competenza del Consorzio Industriale del Lazio e delle Marche.

  • Ex Consorzio per lo sviluppo industriale della Provincia di Rieti.
  • Ex Consorzio per lo sviluppo industriale del Sud Pontino.
  • Ex Consorzio per lo sviluppo industriale Roma-Latina.
  • Ex Consorzio per lo sviluppo Industriale di Frosinone.
  • Ex Consorzio per lo sviluppo industriale del Lazio meridionale.

Il bando ha una dotazione finanziaria totale di 136 Milioni di euro così ripartiti:

  • 48 Milioni di euro per l’anno 2021
  • 43 Milioni di euro per l’anno 2022
  • 45 Milioni di euro per l’anno 2023

che verranno erogati in soluzione unica a fondo perduto di importo non superiore al 100% delle spese ammissibili e per un massimo di 200 Mila euro ad impresa (nei limiti del regolamento de minimis).

Sono ammissibili a finanziamento tutte le spese sostenute a partire del 30 Novembre 2021 e fino al 31 dicembre 2023 che interessano la realizzazione di investimenti atti a potenziare o riqualificare imprese produttive già esistenti o nuove unità produttive attraverso :

  • Acquisto di macchinari nuovi.
  • Acquisto di arredi.
  • Opere murarie.
  • Acquisto di impianti.
  • Acquisto di attrezzature e beni (anche immateriali).
  • Opere impiantistiche e strumentarli.
  • Iniziative per la conversione di attività produttive a significativo impatto ambientale verso modelli maggiormente di maggior sostenibilità ambientale.

Le domande (massimo una per impresa) potranno essere presentate a partire dal 24 Gennaio alle ore 12:00 fino al 24 Marzo 2023.

I contributi saranno erogati in unica soluzione a seguito esclusivamente dell’integrale pagamento degli investimenti ammessi, i beneficiari potranno comunque richiedere un anticipo pari al 50% del contributo concesso previa presentazione della fideiussione bancaria o polizza assicurativa di pari importo.

×

Grazie al Bando è stato avviato un percorso di affiancamento volto ad analizzare la situazione attuale in termini di digitalizzazione dei processi con il fine di comprendere, attraverso un Innovation Manager, quali potrebbero essere i gap da colmare per realizzare una “strategia digitale” che si integri nel nostro business. L'attività è stata finalizzata a disegnare una situazione "as is" degli attuali processi aziendali e ,soprattutto, a ragionare su una situazione "to be" identificando i gap digitali che potrebbero rappresentare un ostacolo o un rallentamento allo sviluppo del business aziendale. In concomitanza è stato attivato uno scouting di tecnologie propedeutiche al lancio di nuove linee di servizi facendo attenzione particolare attenzione a rendere digitalizzati alcuni passaggi che ad oggi non prevedono più la presenza fisica del nostro staff.